Le zeppole di San Giuseppe: cotte al forno o fritte, son buone tutto l'anno - Testata on line. Blog d'approfondimento delle notizie con particolare interesse per la Sicilia. Un blog di opinion-leading - Vacanze in Sicilia - Turismo e Notizie

Abcsicilia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le zeppole di San Giuseppe: cotte al forno o fritte, son buone tutto l'anno

Pubblicato da in ricette dolci e liquori ·

Zeppole di San Giuseppe

Le zeppole di San Giuseppe sono dei buonissimi dolci di pasta choux generalmente fritti (perchè si possono fare anche al forno come da questa ricetta di abcisilia), ripieni di crema pasticcera e decorati con amarene sciroppate oppure ciliegie candide.

Vengono così chiamate perchè la tradizione vuole che si preparino nella giornata di San Giuseppe, il 19 marzo, anche se in molti, complice anche il lockdown che da oltre un anno ci costringe a stare chiusi in casa, preferiscono prepararli in qualsiasi periodo dell'anno perchè sono dei dolci davvero squisiti.

Ecco la ricetta di abcsicilia delle zeppole di San Giuseppe al forno.

Ingredienti:

Grammi 120 di farina 00 e 1 cucchiaino di maizena;
4 uova intere più 6 tuorli;
Grammi 120 di zucchero semolato;
Grammi 80 di burro;
200 ml di acqua;
1 pizzico di sale;
500 ml di latte intero;
1 bacca di vaniglia;
Amarene sciroppate oppure ciliegie candide;
zucchero a velo per la decorazione.

Preparazione:

Per la realizzazione delle zeppole di San Giuseppe è innanzitutto necessario preparare una buonissima crema pasticcera che ci servirà per farcire le nostre zeppole cotte al forno.
Riscaldiamo il latte in un pentolino con la bacca di vaniglia aperta a metà spegniamo il fuoco e, a parte, sbattiamo con le fruste di uno sbattitore elettrico i tuorli d'uovo con lo zucchero semolato fino a che il composto non sia ben amalgamato e spumoso, aggiungiamo la maizena e sbattiamo ancora un po. Togliamo ora la bacca di vaniglia dal latte e versiamolo lentamente nel composto di uova mescolando, rimettiamo sul fuoco medio e continuiamo a mescolare fino a quando la crema non si sarà addensata. Facciamo raffreddare la crema in una ciotola coperta dalla pellicola a contatto, per evitare che indurisca a contatto con l'aria.

Prepariamo ora l'impasto di pasta choux: mettiamo in un pentolino il burro, l'acqua, un cucchiaino di zucchero e un pizzico di sale. Portiamo ad ebollizione girando con un cucchiaio di legno, togliamo quindi dal fuoco e versiamoci dentro la farina setacciata, tutta in una volta, giriamo in fretta con una frusta prima e poi con il cucchiaio di legno. Si formerà così una palla, continuiamo a girarla ancora per dieci minuti all'interno del pentolino ancora caldo. Trasferiamo quindi l'impasto in una ciotola e lasciamolo intiepidire. Aggiungiamo a questo punto le uova intere, uno alla volta, mescolando bene l'impasto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Versiamo questo impasto in un sacco-à-poche con la bocchetta di uscita a forma di stella e poi, in una teglia foderata con carta forno, formiamo dei cerchi del diametro di circa 8 centimetri sui quali ci passeremo sopra un'altra volta con la pasta choux (due cerchi accavallati). Cuociamo quindi le zeppole in forno ventilato, già preriscaldato a 190°, per 25 - 30 minuti fino a che saranno dorate in superficie. Tiriamole fuori dal forno e facciamole raffreddare. A questo punto tagliamole a metà e farciamole con la crema pasticcera, in mezzo e sopra, cospargiamole di zucchero a velo e quindi decoriamole con amarene o cilegie candide.




Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu