La città di Novara di Sicilia - Vacanze in Sicilia - Turismo e Notizie

Abcsicilia
Vai ai contenuti

Menu principale:

La città di Novara di Sicilia

La città di Novara di Sicilia
Cosa vedere nella cittadina di Novara di Sicilia (ME)

Novara di Sicilia si trova in provincia di Messina e fa parte del circuito dei Borghi più belli d'Italia. Il borgo sorge sulla pendice della montagna da cui si scorge l'antica Tindari, in un incantevole scenario naturale a valle di un imponente sperone di roccia, la Rocca Salvatesta, che raggiunge i 1340 metri. Le piccole case affastellate, la particolare trama di vicoli e viuzze, talvolta sormontati da archi, insieme ai decori delle facciate e all'eleganza dei palazzi oltre che alla sontuosità delle chiese, fanno di Novara di Sicilia un borgo dalle caratteristiche medievali.

Cose da vedere a Novara di Sicilia

Un borgo che si veste a festa con la "Chinnicea". Tradizioni che risalgono ai secoli passati quelle dell'Assunta e di Sant'Ugo a Novara di Sicilia. Il festino dell'Assunta inizia il 31 luglio con la traslazione nel Duomo della Statua della Patrona e protettrice dalla cappella a lei dedicata fino al posto di esposizione durante tutta la "Chinnicea" (quindicina) dove ogni sera, all'imbrunire, vengono recitate delle preghiere e dei canti prettamente novaresi.
Il 14 agosto si entra nel vivo della festa quando a mezzogiorno in punto si incrociano gli spari di colpi a salve con il contemporaneo scampanio di tutte le chiese di Novara. Alle 19 avviene la traslazione delle reliquie di Sant'Ugo Abate dalla Chiesa dell'Abazia fino al Duomo. Il giorno dopo, il 15 agosto, è dedicato alla protettrice di Novara di Sicilia, Maria SS. Assunta, il cui culto venne introdotto dai normanni e celebrata come Patrona del paesino, insieme a Sant'Ugo Abate, già dalla metà del 1600. Il pesante fercolo della Patrona, addobbato da circa 140 candele accese, viene portato a spalla per le caratteristiche viuzze del centro storico cittadino. L'uscita dal settecentesco Duomo è intorno alle 21, tra un tripudio di luci, suoni, e colori, mentre il rientro avviene intorno alle 2,30. Il 16 agosto è invece dedicato alla festa di Sant'Ugo che viene portato in processione per le vie cittadine per poi rientrare al Duomo dove resta fino al 22 agosto, giorno in cui la sera rientra nell'Abbazia a lui dedicata.

I PIACERI DEL BORGO:
Novara di Sicilia è nota per il maiorchino, un particolare formaggio pecorino stagionato da più di otto mesi, le cui forme hanno 10-12 cm di spessore, 35 cm di diametro e un peso di 10-12 kg. Nel periodo di Carnevale va in scena il Gioco del Maiorchino che inizia il 17 gennaio e consiste nel lanciare una ruzzola di cacio, a maiurchèa, lungo un percorso predeterminato, da parte di squadre contendenti. Il gioco culmina nella Sagra del Maiorchino, il martedì grasso, con la preparazione della ricotta che verrà consumata con i maccheroni al sugo di maiale e maiorchino grattugiato.

Ricette facili




Le ricette più famose della cucina tipica siciliana

Nel cuore del Mediterraneo, la Sicilia è stata per millenni crocevia di popoli che le hanno impedito di affermarsi, nel campo culinario, in maniera autonoma.
Sempre dominata, la Sicilia è stata però così intelligente da far propri gli aspetti peculiari delle diverse culture: greci e fenici, romani e bizantini, arabi e normanni, spagnoli e francesi.
Le ricette di abcsicilia sono ricette facili da realizzare e richiedono ingredienti economici di uso stagionale frequente  


La ceramica in Sicilia


La ceramica - Strade e paesi siciliani della terracotta

Semplice, geniale invenzione, la ceramica è una delle realizzazioni più importanti dell'Umanità. In Sicilia essa fa la sua comparsa nel VI millennio a.C. e, sino all'età del Bronzo, si sviluppa in tutti i centri indigeni dell'isola. Dai primi rozzi manufatti di Stentinello, vicino... Leggi tutto
'A morti risiata num meni mai
La morte desiderata non viene mai.
© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy

Direttore responsabile: Giuseppe Cianci  giuseppe.cianci@abcsicilia.com                                          Contatti: redazione@abcsicilia.com  

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu