Il Borgo dei Borghi, Gangi - abcsicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Borgo dei Borghi, Gangi

News, opinioni, eventi, recensioni





Benvenuti a Gangi
Chiesa di San Paolo - Navata centrale
Chiesa di San Paolo - Sec. XV
A tre navate e portale in pietra con bassorilievi. All'interno opera di G. Li Volsi
La città di Gangi
Gangi è un piccolo comune italiano con meno di 7.000 abitanti appartenente alla città metropolitana di Palermo e fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia, dove è stato proclamato "Borgo dei borghi" nel 2014. Il centro storico di Gangi è abitato da appena 1.800 abitanti ed è davvero uno dei borghi più belli del nostro Paese. Qui a Gangi arte, cultura, artigianato, buon cibo e buon vino la fanno da padroni.
Dentro le belleze artistiche e monumentali di Gangi c'è il cuore dei gangitani, tra le sue strette viuzze, irte e medievali si incontra gente sincera, fiera del proprio passato. Da visitare a Gangi il Palazzo Bongiorno, una dimora del 1700 formata da 8 sale interamente affrescate da Gaspare Fumagalli e Pietro Martorana, la dimora è ora adibita a uffici comunali,  altro luogo importante è la Chiesa Madre dedicata a San Nicola di Bari.
A Gangi si conservano ancora gli antichi mestieri, ci sono diverse botteghe: il fabbro, il falegname e lo scalpellino per la lavorazione della pietra. Ma c'è anche il fascino della scrittura su pergamena e papiro e i restauratori degli affreschi dentro i monumenti storici. Molte sono le manifestazioni che intrattengono tutto l'arco dell'anno i turisti qui a Gangi. La più importante di queste manifestazioni è la Sagra della Spiga, molto importante a Gangi dove la spiga rappresenta il collegamento fra l'uomo e Dio, il frutto delle proprie tradizioni. Molti i prodotti genuini dell'agricoltura di Gangi che ne rappresentano ancora oggi la storia, la cultura e le tradizioni. Un'altra eccellenza di questo borgo è data dai prodotti realizzati con il latte e la provola delle Madonie, caratteristica di questa zona, ne è la prova.


Torre tardo Gotica detta "dei Ventimiglia" - Secolo XIV - XV
La Torre dei Ventimiglia è un antico feudo in stile tardo Gotico, oggi campanile della adiacente Chiesa Madre di San Nicolò, edificata nella prima metà del XIV secolo sotto la signoria dei Conti di Geraci. Solo tra il XVI ed il XVII secolo venne inglobata dalla Chiesa Madre. Tra l'età medievale e quella moderna fu posseduta anche ai Cavalieri di Malta.
Una viuzza del centro
Una viuzza del centro
Chiesa della Badia - 1738
La Chiesa della Badia (1738) un tempo era annessa al Monastero delle Benedettine. Al suo interno affreschi di Giuseppe Crestaduro (1796)
Chiesa della Badia - 1738
La Chiesa della Badia (1738) un tempo era annessa al Monastero delle Benedettine. Al suo interno affreschi di Giuseppe Crestaduro (1796)
Torre dei Ventimiglia e Cupola della Chiesa Madre
La Chiesa Madre, edificata in età normanna, è dedicata a San Nicola di Bari. Ha tre navate con cappelle ed è sormontata da un'ampia cupola. All'interno il Giudizio Universale di Giuseppe Salerno del 1629
Una viuzza del centro
Palazzo Bongiorno
Chiesa Madre
La Chiesa Madre, edificata in età normanna, è dedicata a San Nicola di Bari. Ha tre navate con cappelle ed è sormontata da un'ampia cupola. All'interno il Giudizio Universale di Giuseppe Salerno del 1629
Chiesa Madre
La Chiesa Madre, edificata in età normanna, è dedicata a San Nicola di Bari. Ha tre navate con cappelle ed è sormontata da un'ampia cupola. All'interno il Giudizio Universale di Giuseppe Salerno del 1629
La tua pubblicità GRATIS qui
Pubblicizza GRATIS la tua struttura ricettiva, la tua casa vacanza o anche la tua attività commerciale o professionale su abcsicilia.com. Hai un sito internet? Avrai il link che porta al tuo sito. Non hai un sito internet? Ci pensiamo noi a creare una pagina web tutta dedicata alla tua attività con descrizione, foto, mappa, commenti e modulo per contattarti. Quanto costa? Un banner con la tua pubblicità nella sola pagina del luogo dove opera la tua struttura è completamente GRATUITO.Che aspetti? Fatti vedere sul web e incrementerai i tuoi affari senza alcuna spesa. Inserisci subito la tua struttura o attività  CLICCA QUI
Ri tia nsi ni può fari nè fierru nè ciova (Di te non se ne può fare, nè ferro nè chiodi)
Si dice a qualcuno incapace di dare un aiuto, un vero incapace in tutto!





 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu