La Cattedrale di Monreale - abcsicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Cattedrale di Monreale

News, opinioni, eventi, recensioni
L'interno

L'altare maggiore, in stile barocco, è una raffinata opera del 1711, eseguita dall'argentiere romano Luigi Valadier. All'interno è poi possibile osservare sul fianco destro dell'abside il sarcofago in porfido di Guglielmo I, morto nel 1166, e quello marmoreo di Guglielmo II il Buono.

Sul lato sinistro, dentro tombe ottocentesche, si trovano invece le spoglie di Margherita di Navarra e di Sicilia, moglie di Guglielmo I, e dei figli Ruggero ed Enrico e un cenotafio con i resti del re Luigi IX di Francia.


Il Complesso del Duomo e del Monastero Benedettino
Premesso che la Cattedrale di Monreale è stata costruita successivamente alla Cappella Palatina di Palermo ed alla Cattedrale di Cefalù, essa rappresenta il punto d'arrivo di un secolo di costruzioni normanne, sparse in tutto il continente europeo. In Sicilia, tuttavia, l'impronta normanna è singolare e unica, grazie alla mescolanza con elementi europei, bizantini e islamici che fanno degli edifici siciliani di epoca normanna una realtà irripetibile.
Tra il 1060 e il 1090, un piccolo nucleo di guerrieri, di lontana origine scandinava ma ormai francesi, si impadronì della Sicilia, strappandola dalle mani dei dominatori musulmani e, per quasi un secolo, i re normanni, tra i più ricchi dell'Europa, manifestarono la loro potenza attraverso costruzioni prestigiose, mirabilmente decorate, che oggi lasciano, in chi li vede per la prima volta, un'emozione meravigliosa difficile da trovare altrove.
La Cattedrale di Monreale, insieme a quella di Cefalù e alla Palermo arabo-normanna, il 3 luglio 2015 è stata inserita nella World Heritage List dal Comitato del Patrimonio Mondiale dell'Unesco.
Osservata dall'esterno, la Cattedrale voluta da Re Guglielmo II, si articola in tre volumi principali caratteristici delle chiese occidentali a croce latina: Il corpo basilicale longitudinale a tre navate, il transetto, e la zona triabsidata.
Il Chiostro del Monastero Benedettino
Il Chiostro porticato del Monastero Benedettino è riconosciuto come un capolavoro dell'arte medievale. Come ogni chiostro monastico, in particolare di ispirazione cluniacense, il luogo è da considerarsi il centro del veloce muoversi monastico nei vari uffici e, in seconda istanza, garantisce l'esigenza primaria della raccolta artificiale di acqua piovana, con gli arcaici efficienti sistemi di stoccaggio attraverso cisterne. E' per questo motivo che la fontana e il pozzo non sono esteticamente collocati al centro del chiostro, ma in modo più pragmatico, ne occupano un angolo, sud-est, consentendo ai monaci di attingere acqua senza dover affrontare le intemperie stagionali.
Quella che si respira in questo posto bellissimo è un'atmosfera di pace, di tranquillità, di serenità, in un silenzio che attutisce il brusìo del mondo lavorativo e itinerante, possiamo brevemente focalizzare alcuni valori artistici e religiosi emersi dalla nostra visita alla Cattedrale.
La bellezza della Cattedrale di Monreale e del Chiostro del Monastero Benedettino rappresentano uno dei posti più belli di tutta la Sicilia.
La tua pubblicità GRATIS qui
Pubblicizza GRATIS la tua struttura ricettiva, la tua casa vacanza o anche la tua attività commerciale o professionale su abcsicilia.com. Hai un sito internet? Avrai il link che porta al tuo sito. Non hai un sito internet? Ci pensiamo noi a creare una pagina web tutta dedicata alla tua attività con descrizione, foto, mappa, commenti e modulo per contattarti. Quanto costa? Un banner con la tua pubblicità nella sola pagina del luogo dove opera la tua struttura è completamente GRATUITO.Che aspetti? Fatti vedere sul web e incrementerai i tuoi affari senza alcuna spesa. Inserisci subito la tua struttura o attività  CLICCA QUI

GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS
A prescia 'mpara a curri e 'u rispiettu ampara a ciangiri
La fretta insegna a correre e il rispetto insegna a piangere




 
Copyright 2019. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu