Il Duomo di Cefalù - Sicilia Turismo e Notizie

   Sicilia Turismo & Notizie
Vai ai contenuti

Menu principale:

La Cattedrale di Cefalù (PA)
La Cattedrale normanna di Cefalù (Oggi Duomo)

La Cattedrale normanna è l'asse su cui ancora oggi ruota tutta la cittadina di Cefalù. Rimane un mistero sul perchè, nel 1131, Ruggero II volle far costruire una chiesa così imponente in questa piccola città piuttosto che a Palermo, che era la capitale del suo regno. Certo è che il re normanno volle edificare qui il suo capolavoro: tanto grande da uscire quasi dal campo visivo, severo nel blocco compatto delle due torri, ma prezioso per il caldo colore dorato delle cortine murarie e lo sfavillio dei mosaici all'interno.

Il fatto straordinario è che il tempio normanno, condizionato da prescrizioni liturgiche bizantine, venne realizzato da architetti e maestranze islamiche, presenti ancora in Sicilia nell'ambito di quel linguaggio culturale che legava l'isola alle regioni del Maghreb. Insomma, una meravigliosa sintesi di tre culture, arabo-normanna-bizantina, stimolata dal fatto che il re voleva una chiesa che fosse anche fortezza e monumento funerario.

Alla radice del suo progetto ci fu dunque l'architettura maghrebina dei palazzi-fortezza, la stessa cultura che permise a Ruggero di costruire i capolavori di Palermo. L'interno della Cattedrale è dominato dal solenne ritmo del colonnato e dall'immagine incombente del Cristo Pantocratore (che qui dicono fosse più bello di quello di Monreale) nel catino dell'abside, tutto a mosaici su fondo in oro, con scritte in in greco e latino, di pregevolissima fattura bizantina (1148).

Oggi la Cattedrale di Cefalù fa parte di un itinerario chiamato Percorso arabo-normanno di Palermo, Cefalù e Monreale che, nel 2015, è stato iscritto nella World Heritage List dall'UNESCO come Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

'A putia è fatta pi tri: pi cu' paja, cu' strapaja e cu' num paja.
La bottega è fatta per tre: per chi paga, per chi strapaga e per chi non paga.
Seguici su Facebook
© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy
Direttore responsabile: Giuseppe Cianci                                                        Contatti: redazione@abcsicilia.com  giuseppe.cianci@abcsicilia.com

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu