La Chiesa di San Cataldo a Palermo - Sicilia Turismo e Notizie

   Sicilia Turismo & Notizie
Vai ai contenuti

Menu principale:

La Chiesa di San Cataldo a Palermo
La Chiesa di San Cataldo a Palermo rappresenta una delle più importanti testimonianze monumentali del passaggio normanno nella città. La fondazione della chiesa viene fatta risalire agli anni immediatamente successivi alla metà del XXII secolo mentre la sua realizzazione la si deve a Maione da Bari.
L'origine pugliese di Maione da Bari potrebbe in realtà spiegare sia la scelta della titolazione a San Cataldo, vescovo di Taranto, sia la scelta dell'impianto architettonico adottato nella Chiesa, risolto in copertura attraverso la sequenza in asse di tre cupole.
Sembra che la Chiesa di San Cataldo abbia mantenuto la sua configurazione fino alla fine del XVII secolo, quando l'Arcivescovo di Monreale, Giovanni Roano, si fece promotore, nel 1679, della "ristorazione e degli abbellimenti" dell'edificio, opere ricordate in un'iscrizione ancora visibile sopra la porta d'ingresso.
All'inizio del XIX secolo, con la costruzione della nuova sede della Regia Posta, la Chiesa venne inglobata in essa, tanto che nel 1867 la direzione della Posta decise di utilizzare la Cappella come ufficio per la distribuzione della corrispondenza.
Ci fu una complessa e radicale opera di restauro negli anni a seguire, guidata da Giuseppe Patricolo, che ne trasformarono completamente la configurazione originale e solo nel 1937, quando la Chiesa venne acquisita dai Cavalieri del Santo Sepolcro, ci fu un ulteriore restauro prima di riconsegnare l'edificio al culto.
La pavimentazione a tarsie marmoree e lastre di porfido e serpentino, per quanto integrata dai vari restauri, conserva ancora oggi la sua preziosa conformazione originaria.

Ricette facili


Le ricette più famose della cucina tipica siciliana

Nel cuore del Mediterraneo, la Sicilia è stata per millenni crocevia di popoli che le hanno impedito di affermarsi, nel campo culinario, in maniera autonoma.
Sempre dominata, la Sicilia è stata però così intelligente da far propri gli aspetti peculiari delle diverse culture: greci e fenici, romani e bizantini, arabi e normanni, spagnoli e francesi. Le ricette di abcsicilia sono ricette facili da realizzare e richiedono ingredienti economici di uso stagionale frequente. Ecco le ricette tradizionali più conosciute di questa terra

Storia della Ceramica in Sicilia

La ceramica - Strade e paesi siciliani della terracotta
Santo Stefano di Camastra e la ceramica

La ceramica di Santo Stefano di Camastra è una delle più conosciute e apprezzate. Qui infatti, la lavorazione dell'argilla, probabilmente, è antica quanto la stessa cittadina di Santo Stefano di Camastra. Semplice, geniale invenzione, la ceramica è una delle realizzazioni più importanti dell'Umanità. In Sicilia essa fa la sua comparsa nel VI millennio a.C. e, sino all'età del Bronzo, si sviluppa in tutti i centri indigeni dell'isola. Dai primi rozzi manufatti di Stentinello, vicino... Leggi tutto
La vita è breve per viverla cercando di essere qualcun altro o lasciare che gli altri decidano per noi
© Giuseppe Cianci
Seguici su facebook:
© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy
Direttore responsabile: Giuseppe Cianci                                                        Contatti: redazione@abcsicilia.com  giuseppe.cianci@abcsicilia.com

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu