La città di Santa Maria di Licodia - Vacanze in Sicilia - Turismo e Notizie

Abcsicilia
Vai ai contenuti

Menu principale:

La città di Santa Maria di Licodia

La città di Santa Maria di Licodia
Cosa vedere a Santa Maria di Licodia (CT)

Santa Maria di Licodia appartiene alla città metropolitana di Catania e il suo territorio rientra nel Parco dell'Etna. Situato a 442 metrisul livello del mare, il paese è circondato da lussureggianti campagne coltivate per lo più ad agrumi e uliveti nella parte bassa e a vigneti nella zona alta. La sua economia è basata principalmente sulla coltivazione dei prodotti agricoli ma non manca il turismo, grazie alla sua posizione all'interno del Parco dell'Etna.

Cose da vedere a Santa Maria di Licodia

Santa Maria di Licodia ha origini molto antiche e per questo sono molti i monumenti e i siti archeologici presenti nel suo territorio. Da visitare la Chiesa Madre, intitolata al Santissimo Crocifisso ma nota anche come Chiesa di San Giuseppe, che è l'edificio più importante della cittadina. Tra le altre chiese: la Chiesa della Madonna del Carmelo, la Chiesa delle Anime del Purgatorio, la Chiesa della Madonna della Consolazione, la Chiesa di Piano Ammalati, la Chiesa dell'Immacolata, la Chiesa della Resurrezione e l'Altarino del Purrazzaro. Tra i monumenti spicca la Torre Campanaria, per eccellenza il simbolo glorioso del paese. L'edificio merlato, dedicato secondo la tradizione benedettina a San Nicolò, è un'opera del 1143, edificata su una precedente fortificazione d'epoca araba. Di pianta quadrangolare ha la facciata principale rivolta ad oriente e un effetto decorativo notevole nella loggia superiore dato dal contrasto tra la pietra lavica scura e il bianco della pietra calcarea. Sulla facciata principale dell'edificio è impresso lo stemma dell'Abate Vescovo Platamone, che fece restaurare l'edificio nel 1454.

Particolare è anche la Fontana del Cherubino, risalente al 1757, costruita su una preesistente fonte del periodo Aragonese ed alimentata da una delle tante sorgenti naturali del territorio.
Bello il Palazzo Municipale, sede del Comune, costruito nel 1662, ma belli anche i tanti palazzi nobiliari presenti nel territorio di Santa Maria di Licodia.

Santa Maria di Licodia - Tra miti e leggende
Si narra che in tempi molto antichi, la Sicilia era abitata da giganti con un solo occhio, chiamati ciclopi. Tra questi, tre erano rinomati per via della loro forza: Polifemo, Bronte e Carlapone. Quest'ultimo viveva nella zona di Licodia e un giorno ebbe un diverbio con gli altri due per la spartizione di un bottino. I tre litigarono e sembra che Carlapone, per dimostrare la sua superiorità in fatto di possanza e per questo il suo diritto ad avere una parte maggiore rispetto ai due, poggiò l'indice della sua mano su una roccia e, facendo una leggera pressione, penetrò il dito all'interno della stessa creandovi un buco. Dopo aver visto tale impresa, gli altri due pretendenti indietreggiarono, cedendo alle richieste di Carlapone.
Parchi e Riserve Naturali in Sicilia



Lo scorrimento delle acque del fiume Alcantara ha modellato e inciso il territorio attraversato e, in località Fondaco Motta, frazione del Comune di Motta Camastra, in collaborazione con alcune imponenti colate laviche, ha creato delle suggestive e profonde gole a strapiombo, conosciute come le Gole dell'Alcantara...continua
_____________




Il Parco Archeologico della Neapolis, di notevole estensione, racchiude importanti monumenti che rappresentano la storia della città: la piscina romana, l'Anfiteatro romano, l'Ara di Ierone, l'Orecchio di Dionisio, la Grotta dei Cordari, le Latomie del Paradiso, le Latomie dell'Intagliatella, le Latomie di S. Venera, la Tomba di Archimede e la Necropoli Grotticelle, tutte cartoline fantastiche da visitare in provincia di Siracusa, in Sicilia...continua
_____________



Il sito archeologico delle Grotte della Gurfa è un raro esempio di architettura funeraria rupestre, scavato nella roccia arenaria dalla mano dell'uomo in epoca preistorica. La ricostruzione storica di questo monumento è piuttosto complessa per la mancanza di reperti archeologici nella zona circostante le grotte, oltre che per il continuo uso dell'ipogeo che in parte ne ha modificato, trasformato e forse eliminato, la struttura originaria. Studi recenti tuttavia riconoscono questo luogo come tempio dedicato... continua
"Fra greggi di capre ed elegantissimi cimiteri passiamo da Santa Maria di Licodia, un paese calmo questo, mi dice il contadino che è uno dei miei compagni di viaggio; qui comunisti, democratici e fascisti giocano insieme a carte"
Carlo Levi
Seguici su Facebook
© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy

Direttore responsabile: Giuseppe Cianci  giuseppe.cianci@abcsicilia.com                                          Contatti: redazione@abcsicilia.com  

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu