Incontri con la natura: Il Parco delle Madonie - Vacanze in Sicilia - Turismo e Notizie

Abcsicilia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Incontri con la natura: Il Parco delle Madonie

Benvenuti nel Parco delle Madonie
Il Parco delle Madonie
Il Parco delle Madonie è un parco naturale regionale della Sicilia, istituito nel 1989, che comprende quindici comuni della provincia di Palermo ed è membro della Rete Europea dei Geoparchi e della Rete Internazionale riconosciuta dall'UNESCO. Ricchissime la flora e la fauna nel suo territorio, il parco ospita oltre la metà delle specie vegetali della Sicilia.

Esistono diverse possibilità di poter fruire e visitare il parco: passeggiate sui sentieri principali attrezzati, punti di osservazione per il birdwatching, escursioni a cavallo o in mountain bike, visita di grotte e cavità naturali e di siti geologici con presenza di fossili, escursioni lungo i corsi d'acqua e itinerari per sci da fondo o per alpinismo nei periodi invernali, quando la neve fa la sua comparsa.

Gli itinerari in alta quota, nelle zone comprese tra Piano Cervi, Piano della Principessa, Monte Ferro, Pizzo Carbonara, Monte Mufara e Fosso Canna, presentano maggiori difficoltà e di conseguenza richiedono l'appoggio e la consulenza di apposite guide locali, mentre quelli a media e bassa quota seguono i sentieri tracciati dalla storia, tra borgate, casolari, mulini e chiese di campagna. Molte le manifestazioni culturali e feste tradizionali che i comuni del parco organizzano per attirare sempre più turisti.

Sotto trovate alcune strutture turistico ricettive dove soggiornare nel Parco delle Madonie, dove alloggiare, dormire, mangiare o divertirsi, cosa vedere nel Parco delle Madonie e dintorni in provincia di Palermo.

I Parchi regionali della Sicilia
Ricette facili




Le ricette più famose della cucina tipica siciliana

Nel cuore del Mediterraneo, la Sicilia è stata per millenni crocevia di popoli che le hanno impedito di affermarsi, nel campo culinario, in maniera autonoma.
Sempre dominata, la Sicilia è stata però così intelligente da far propri gli aspetti peculiari delle diverse culture: greci e fenici, romani e bizantini, arabi e normanni, spagnoli e francesi.
Le ricette di abcsicilia sono ricette facili da realizzare e richiedono ingredienti economici di uso stagionale frequente  


La Valle dei Templi



Lungo un crinale, impropriamente chiamato valle, venivano eretti, nell’arco di un secolo, il V secolo a.C., numerosi templi a testimonianza di quanto fosse prospera la città. Incendiati dai Cartaginesi nel 406 a.C., venivano restaurati dai romani mantenendo l’originale stile dorico. Può darsi che... continua
U malatu ca' pigghia, nun mori (Il malato che prende (cibo), non muore)
Anche se si è ammalati gravemente, fino a che il fisico sente il bisogno di alimentarsi, non c'è da temere la morte!
Seguici su Facebook
© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy

Direttore responsabile: Giuseppe Cianci  giuseppe.cianci@abcsicilia.com                                          Contatti: redazione@abcsicilia.com  

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu