Incontri con la natura: Il Parco dei Nebrodi - Vacanze in Sicilia - Turismo e Notizie

Abcsicilia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Incontri con la natura: Il Parco dei Nebrodi

Benvenuti nel Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Monti Nebrodi, insieme ai Peloritani ad est e alle Madonie ad ovest, formano l’Appennino siculo. Essi si affacciano, a nord, direttamente sul Mar Tirreno, mentre a sud il limite è segnato dall'Etna, in particolare dal fiume Alcantara e dall'alto corso del Simeto.

Un paesaggio naturale caratterizzato soprattutto dalla dissimmetria dei vari rilievi e dalla loro diversità nelle forme, dalla fittissima vegetazione e dai numerosi ambienti umidi. Molti i rilievi, con la cima più alta rappresentata dal Monte Soro (1847 metri s.l.m.), ma molti anche i fiumi che attraversano le ampie vallate per poi sfociare nel Mar Tirreno.

Sono 24 i Comuni il cui territorio ricade all'interno dell'area protetta: 19 della provincia di Messina, 3 della provincia di Catania e 2 della provincia di Enna. Per quanto riguarda la fruizione turistica del Parco dei Nebrodi è importante sapere che per poter effettuare le attività escursionistiche di fruizione consentite nel parco (escursioni a piedi, a cavallo o in mountain bike per esempio) è necessario munirsi di autorizzazione che va richiesta con largo anticipo. Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.parcodeinebrodi.it dove potete anche consultare l'elenco dei soggetti, segnalati e selezionati da Nebrodi Outdoor, che svolgono ed offrono servizi escursionistici ed organizzano eventi nel rispetto delle regole del turismo sostenibile.

Per quanto riguarda la fauna è stato reintrodotto l'avvoltoio Grifone con un progetto che ha portato una colonia di 50 esemplari insediati nelle Rocche del Crasto, il massiccio montuoso che si erge tra i paesi di Alcara Li Fusi, Longi e San Marco d'Alunzio, dove nidificano dal 2005. C'è anche un'area del capriolo, e importantissimo, nel Parco dei Nebrodi vivono tre coppie di aquila reale, il più grande uccello da preda europeo, con un apertura alare che supera facilmente i due metri. Istituito nel 1993, il Parco dei Nebrodi comprende le più importanti ed estese formazioni boschive presenti in Sicilia, per una superficie che arriva a 87.000 ettari.

Boschi incantati dove le specie arboree più significative sono rappresentate da Fagus sylvatica, da Quercus cerris, da Quercus suber, da alcuni Quercus ilex e importanti ambienti lacustri e rupestri. Inoltre, oltre i 1200 - 1400 metri di altitudine, si trovano le faggete, splendide formazioni boschive che coprono tutto il crinale dei Nebrodi per più di 10.000 ettari e rappresentano un ambiente di grande valore naturalistico e paesaggistico. Ricca la fauna, sia vertebrata che invertebrata, con alcuni endemismi di particolare interesse tra cui il Cavallo Sanfratellano.

Sotto trovate alcune strutture turistico-ricettive dove soggiornare nel Parco dei Nebrodi, dove alloggiare, dormire, mangiare o divertirsi nel territorio del parco dei Nebrodi e dintorni.
I Comuni del Parco dei Nebrodi
In provincia di Messina:

Tortorici   Ucria   

In provincia di Catania:


In provincia di Enna:

Cerami   Troina

Gli altri parchi della Sicilia
Borghi in Sicilia
CHE MERAVIGLIA
I BORGHI IN SICILIA



Marzamemi, un'esplosione di colori


Il nome deriva dall'arabo Marsà Al Hamem che significa Baia delle Tortore, in quanto la zona rappresenta luogo obbligato di passaggio dei piccoli volatili durante le migrazioni. Marzamemi possiede una bella spiaggia: negli ultimi anni, ha puntato sul turismo, offrendo la possibilità di numerosi approdi attrezzati per imbarcazioni da diporto... continua

_____________




Montalbano Elicona, il Borgo dei Borghi 2015, il Tibet di Sicilia


Uno dei 90 borghi medievali più belli d'Italia per il suo grande valore artistico, culturale e storico. Nel 2015 poi, Montalbano Elicona è stato eletto il Borgo dei Borghi, cioè il Borgo più bello del nostro Paese, a dimostrazione che la Sicilia è piena di tesori nascosti. Il Castello di Montalbano Elicona rappresenta l'elemento storico-architettonico più significativo del Borgo, dominando tutto il tessuto urbano medioevale ricco di autentica storia...continua

_____________




Dentro le bellezze artistiche e monumentali di Gangi c'è il cuore dei gangitani


Tra le sue strette viuzze, irte e medievali, si incontra gente sincera, fiera del proprio passato. A Gangi si conservano ancora gli antichi mestieri, ci sono diverse botteghe: il fabbro, il falegname e lo scalpellino per la lavorazione della pietra. Ma c'è anche il fascino della... continua

Ricette facili




Le ricette più famose della cucina tipica siciliana

Nel cuore del Mediterraneo, la Sicilia è stata per millenni crocevia di popoli che le hanno impedito di affermarsi, nel campo culinario, in maniera autonoma.
Sempre dominata, la Sicilia è stata però così intelligente da far propri gli aspetti peculiari delle diverse culture: greci e fenici, romani e bizantini, arabi e normanni, spagnoli e francesi.
Le ricette di abcsicilia sono ricette facili da realizzare e richiedono ingredienti economici di uso stagionale frequente  


Il cavallo sanfratellano
U figghiu mutu, a mamma u capisci (Il figlio muto, la mamma lo capisce)
Indirettamente, questo detto vuol significare che se un figlio commette degli errori, la mamma continua a giustificarlo in tutti i modi!
Seguici su Facebook
© abcsicilia   -   Portale turistico e informativo per la Sicilia  -     Tutti i diritti riservati        Chi siamo      Privacy e Cookie Policy

Direttore responsabile: Giuseppe Cianci  giuseppe.cianci@abcsicilia.com                                          Contatti: redazione@abcsicilia.com  

Testata on line non soggetta agli obblighi stabiliti dall'art. 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modificazioni, e dall'art. 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62. Inoltre ad essa non si applicano le disposizioni di cui alla Delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008.
Questa testata/blog non costituisce una testata giornalistica poiché non ha carattere periodico ed è aggiornata/o secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerata/o in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 2001. Si precisa inoltre che abcsicilia.com non ha alcuno scopo di lucro, tutti i ricavi della pubblicità presente sono finalizzati al sostegno delle spese tecniche per il mantenimento del dominio e il reperimento dei materiali.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu